Rimani informato sulle novità del settore per conoscere per primo procedure e normative

Iscriviti alla newsletter



Consulenza Ambiente & Rifiuti

Soluzioni Compliance Ambientale

Aggiornamenti GSE su RAEE di pannelli fotovoltaici inventivati

Cosa ha comunicato il GSE

Con una recente nota il GSE ha comunicato ai Soggetti Responsabili degli impianti fotovoltaici professionali incentivati ai sensi del Conto Energia e che sono entrati in esercizio nel periodo compreso tra il 2006 ed il 2012 (quindi già interessati dalla trattenuta delle quote a garanzia) che con i pagamenti dei mesi di Marzo e Aprile saranno trattenute le quota di competenza previste dal D.Lgs. 49/2014 già calcolate considerando il valore complessivo di 10 €/modulo previsto dall’attuale versione delle “istruzioni operative per la gestione e lo smaltimento dei pannelli fotovoltaici incentivati”.

Finanziamento RAEE di pannelli fotovoltaici incentivati

Grazie alle novità introdotte dalla legge 2 Febbraio 2024 n.11 (che ha convertito in legge, con modificazioni del D.L. 9/02/2023 n. 181 il cosiddetto Decreto Legge Conto Energia,) l’importo della quota da trattenere da parte del GSE passa a 20 €/modulo. Tale importo, se il Produttore AEE aderisce ad un Sistema Collettivo AEE, viene ad esso versato.

La possibilità per i Produttori AEE di aderire ad un sistema collettivo, esercitando di fatto l’opzione prevista dal D.Lgs. 188/2020, se opportunamente indicata nell’area clienti GSE (funzionalità “RAEE – Modello di adesione a un Sistema Collettivo), obbliga il GSE a interrompere o non avviare, a seconda dei casi, il processo di trattenimento delle quote a garanzia e a restituire gli importi precedentemente trattenuti.

Ambiente&Rifiuti – Consulenza Tecnica per la gestione dei rifiuti

 

 

 

Ambiente & Rifiuti - Consulenza Tecnica per la gestione dei Vostri Rifiuti
ti potrebbero interessare...
Nuovi reati ambientali – in arrivo la Direttiva

Nuovi reati ambientali – in arrivo la Direttiva

E’ in arrivo la nuova Direttiva Europea sui reati ambientali che andrà ad allargare il catalogo dei reati “qualificati” e rendere più aspre le sanzioni. Quali sono i rischi per gli amministratori ed i soggetti apicali aziendali?

leggi tutto

ARTICOLI RECENTI

Sentenza 11617 del 20 marzo 2024 – solidarietà della filiera

Tutti i soggetti della filiera rispondono in modo solidale in caso di scorretta gestione dei rifiuti. E’ quanto ribadito nella Sentenza della Corte di Cassazione n.11617 del 20 marzo 2024 che ribadisce l’obbligo di controllo a monte e a valle della filiera.

Nuovi reati ambientali – in arrivo la Direttiva

E’ in arrivo la nuova Direttiva Europea sui reati ambientali che andrà ad allargare il catalogo dei reati “qualificati” e rendere più aspre le sanzioni. Quali sono i rischi per gli amministratori ed i soggetti apicali aziendali?

Rettifica Regolamento Batterie (UE) 2023/1542

Pubblicata sulla GUE del 27/04/2024 la rettifica al regolamento batterie 2023/1542. Il Regolamento Batterie è entrato in vigore a Febbraio 2024 e sostituisce il D.Lgs. 188/08 che abbiamo utilizzato come riferimento fino ad oggi.

CATEGORIE

gestione rifiuti novità normative in evidenza tutte le categorie